In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Un tetto fotovoltaico per la tua casa?

Preziosi consigli per iniziare!

Il tuo tetto, se ben orientato e con uno spazio libero da ombreggiamenti, può essere sfruttato per produrre energia elettrica dal sole, diventando così a tutti gli effetti un “tetto fotovoltaico”. Analogamente se disponi di un ampio giardino o terreno puoi decidere di destinare parte dello spazio alla posa di pannelli fotovoltaici.

Prima di interpellare un installatore di fiducia per valutare la fattibilità tecnica di un impianto fotovoltaico, puoi fare delle prime valutazioni in modo autonomo seguendo alcune importanti avvertenze.  Scopriamole insieme qui di seguito.

 

Orientamento a sud dei pannelli solari fotovoltaici

La bussola ti aiuta a calcolare la posizione del tuo tetto rispetto al sud per poter posizionare correttamente l'impianto fotovoltaico.

Affinchè il tuo tetto possa diventare un tetto fotovoltaico vanno valutati in primis due fattori:  l’orientamento del tetto e l'inclinazione della falda.  E' infatti essenziale che i pannelli solari fotovoltaici siano orientati a sud (orientamento ideale) oppure a sud-est o sud-ovest, e che siano inclinati a 30-35°.

Consiglio: l’orientamento e l’inclinazione di una superficie possono essere valutati rispettivamente mediante l’uso di una bussola (facendo attenzione ai campi elettromagnetici che possono condizionare la rilevazione) oppure semplicemente consultando la planimetria della propria abitazione dove è indicata la posizione rispetto al sud.

Spazio libero da fonti di ombreggiamento

L'area di posa dei pannelli fotovoltaici deve essere libera da ombreggiamenti (alberi, camini, antenne, ecc.).

Per poter installare un impianto fotovoltaico, è indispensabile disporre di uno spazio adeguato,  su tetto o su terreno, libero da ombreggiamenti.


> SPAZIO

Per avere un'idea di massima si tenga presente che l'ingombro di 1 kWp di moduli fotovoltaici è di circa 8 mq su tetto inclinato e 25 mq su tetto piano.


> ATTENZIONE AGLI OMBREGGIAMENTI

I pannelli solari (o moduli) fotovoltaici devono essere liberi da ombreggiamenti (camini, lucernari, alberi, palazzi vicini..). Le ombre di questi elementi proiettate sui moduli possono infatti compromettere la produzione non solo del singolo modulo ma il corretto funzionamento dell’intero impianto fotovoltaico. Tecnicamente questo fenomeno è definito “effetto palo”.

Per questa ragione è fondamentale verificare che lo spazio disponibile sia totalmente libero da ombreggiamenti attuali o futuri (es. un albero di piccole dimensioni o attualmente piccolo ma che, crescendo, potrà costituire una fonte di ombreggiamento importante tra qualche anno).

Si consiglia il sopralluogo di un installatore competente che rileverà con opportuni strumenti lo spazio effettivamente disponibile così come lo stato della copertura del tetto e la relativa tenuta.

Consumi e bolletta elettrica

Si parte dai consumi elettrici per stimare un impianto fotovoltaico in regime di scambio sul posto.

Un tetto fotovoltaico ti consente di produrre energia elettrica dal sole sfruttando lo spazio disponibile sulla copertura e utilizzando la corrente elettrica prodotta per il tuo fabbisogno energetico. Per questa ragione un'importante punto di partenza per un adeguato dimensionamento dell'impianto fotovoltaico è certamente la bolletta elettrica bimestrale, ovvero i nostri consumi elettrici.  L’impianto fotovoltaico ti permette infatti di ridurre sensibilmente o addirittura azzerare la tua bolletta alleggerendo il bilancio familiare.