In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Impianto fotovoltaico isolato: per iniziare

Come scegliere un impianto fotovoltaico isolato? Ecco come iniziare.

Baita isolata: esempio di impianto fotovolaico autonomo

Un impianto isolato che utilizza pannelli solari fotovoltaici è la soluzione ideale quando le utenze da alimentare non consumano molta energia. Questo per un motivo ben preciso: evitare che le dimensioni e i costi del sistema solare risultino eccessivi.

Per aiutarti nell'individuazione del tuo impianto fotovoltaico ideale, abbiamo ideato un simulatore ad hoc che ti permette di dimensionare il sistema ad isola che risponde meglio alle tue esigenze.

Per un corretto dimensionamento dell’impianto solare isolato, ti preghiamo di accedere al SIMULATORE ENERPOINT e  inserire  dati quanto più possibile corretti:

- la zona di installazione
- tipo di esposizione (l’ideale è a sud,.)
- il periodo di utilizzo
- la tipologia di utenza (se in corrente continua o alternata)
- i “carichi” da collegare

Più precisi saranno i dati inseriti più centrata sarà la simulazione d'impianto.

Ti ricordiamo che è opportuno abbinare i pannelli solari fotovoltaici a utenze elettriche a basso consumo (lampadine a risparmio energetico, TV a cristalli liquidi, elettrodomestici di ultima generazione di classe energetica A).

I cosiddetti “carichi” non sono altro che gli apparecchi che attacchiamo alle prese della corrente (lampade, televisori, frigorifero, TV, …). Possono essere in corrente continua (cc) o in corrente alternata (ca). I carichi in continua sono più costosi di quelli in alternata e non sempre si trovano facilmente in commercio, ma evitano l’uso dell’inverter (e il suo relativo costo) che è necessario per trasformare la corrente prelevata dalla batteria da continua ad alternata.

Vediamo di seguito alcune avvertenze da seguire per selezionare al meglio le utenze elettriche da alimentare con l’impianto fotovoltaico isolato.

Luci

Lampadina a basso consumo

Meglio optare per lampadine a risparmio energetico che al contrario delle lampadine tradizionali a incandescenza consentono di contenere notevolmente i consumi.
Una lampadina fluorescente a basso consumo da 7 – 11 W equivale ad una lampadina a incandescenza da 40 – 60 W.

TV

Televisore a cristalli liquidi

E’ preferibile optare per un televisore di ultima generazione a basso consumo possibilmente a cristalli liquidi.

Frigorifero

Frigorifero in corrente continua ideale per impianti fotovoltaici isolati

 Si consiglia di abbinare l’impianto stand-alone ad un frigorifero in corrente continua e con un livello di consumi ridotto.

Altro

Con i pannelli solari fotovoltaici è tecnicamente possibile alimentare tutte le utenze elettriche anche quelle più energivore (condizionatori, lavatrici, ecc.), tuttavia questo abbinamento può far lievitare i costi dell’impianto fotovoltaico in modo spropositato, da un lato, ed è in contrasto con i principi di risparmio energetico che ben si sposano con la scelta di energia elettrica fotovoltaica, dall’altro.


Simula il tuo impianto isolato in pochi click con il SIMULATORE per IMPIANTI ISOLATI ENERPOINT