In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

4░ Conto Energia: ci siamo quasi

23 Aprile 2011 - La posizione di Enerpoint sulla bozza presentata: Il Presidente Paolo Rocco Viscontini esprime un parere sostanzialmente positivo sul nuovo decreto, fiducioso che vengano sistemati alcuni punti. Enerpoint esprime la necessitÓ di continuare il dialogo.

 

Nova Milanese, 22 aprile 2011 – È un momento cruciale per il futuro del fotovoltaico in vista dell’approvazione del  4° Conto Energia, prevista e auspicata per la prossima settimana.

Ritengo  che il testo presentato sia complessivamente positivo – afferma Paolo Rocco Viscontini, Presidente di Enerpoint S.p.A. - perché persegue l’obiettivo generale di garantire al settore uno sviluppo continuativo nel tempo e significativo nelle dimensioni. Sono però ancora presenti alcune criticità che confido verranno risolte.  In particolare nel periodo transitorio il registro per gli accessi all’incentivo per i grandi impianti può causare degli stop ai lavori, insostenibili per molte aziende”.

“Nell’interesse del settore dobbiamo continuare il dialogo costruttivo con le istituzioni
continua Rocco Viscontini - che ha permesso di fare passi avanti importanti in queste settimane. È infatti la prima volta che un Ministro della Repubblica parla di numeri di MWp così importanti: con 23 GWp a fine 2016 si raggiungerà circa il 10% di copertura del fabbisogno elettrico da fonte fotovoltaica”.

Nel Decreto è evidente una forte promozione delle installazioni sui tetti residenziali e industriali confermando un trend di sviluppo capillare del fotovoltaico secondo il modello virtuoso della generazione distribuita vicino al punto di consumo. Le riduzioni graduali delle tariffe su edifici spingeranno ulteriori e progressive riduzioni dei costi d’impianto, che si sono già dimezzati negli ultimi 3 anni. A questo ritmo la Grid Parity  è sempre più vicina.

È inoltre evidente una scelta politica di forte contenimento delle installazioni a terra. 
E’ auspicabile – prosegue il Presidente di Enerpoint  S.p.A. – che si possa tornare sull’argomento con un piano di diffusione di centrali fotovoltaiche a terra caratterizzato oltre che da una corretta dislocazione degli impianti, nei pressi soprattutto delle aree di maggiore domanda elettrica, anche da programmi di sviluppo di colture agricole in particolare nelle zone circostanti gli impianti”.

A riprova della validità del lavoro svolto – conclude Rocco Viscontini - importanti analisti di settore, nazionali e internazionali, hanno giudicato positivamente il testo del 4° Conto Energia, a parte alcuni miglioramenti che ci si attende siano applicati. Si auspica che anche le Regioni comprendano la situazione e collaborino per accelerare l’approvazione del testo, perché il settore ha estrema urgenza di ricominciare a lavorare con un quadro normativo certo e duraturo”.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news