In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Negli Usa abitazioni residenziali a consumo di energia zero

19 Giugno 2003 - Negli Stati Uniti 20 nuovi edifici residenziali utilizzeranno tutte le tecnologie rinnovabili, solari e per il risparmio energetico attualmente disponibili per portare a zero il consumo netto di energia. La realizzazione è a cura dell’Oak Ridge National Laboratory (ORNL).

 

Negli Stati Uniti 20 edifici residenziali utilizzeranno tutte le tecnologie rinnovabili, solari e per il risparmio energetico attualmente disponibili per portare a zero il consumo netto di energia. La realizzazione è a cura dell’Oak Ridge National Laboratory (ORNL), Centro di ricerca del Department of Energy (DOE) in collaborazione con Habitat for Umanity International.

L'obiettivo è di costruire case più efficienti e soprattutto di realizzare abitazioni a consumo netto di energia nullo in grado di autoprodurre tutta l'energia necessaria e di consumarla in modo estremamente efficiente. Nel mondo esistono diversi esempi di abitazioni in grado di produrre più energia di quanta non ne sia consumata, cedendo il surplus alla rete.

Le tecnologie impiegate sono: i sistemi solari termici e fotovoltaici, di generazione di energia elettrica con celle a combustibile e microturbine, questi ultimi alimentati con biomasse, e sistemi per l'accumulo dell'energia elettrica e termica. Queste case consentiranno di far conoscere a società elettriche, costruttori edili e consumatori le più avanzate tecnologie solari già disponibili o in via di realizzazione. L'iniziativa fa parte del programma DOE, denominato "Building America", nel cui ambito sono già state realizzate oltre 14 mila abitazioni ad elevata efficienza energetica in tutti gli Stati Uniti.

Per informazioni: Oack Ridge National Laboratories
www.ornl.gov

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news