In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Dal Fondo Kyoto finanziamenti per il fotovoltaico cumulabili con il Conto Energia

27 Febbraio 2012 - Confermati finanziamenti agevolati cumulabili con gli incentivi del C.E. per impianti realizzati con moduli fotovoltaici integrati o parzialmetne integrati sugli edifici.

 

Nell'ambito del fondo rotativo per il finanziamento delle misure di riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra (Fondo Kyoto), stabilito in attuazione del Protocollo di Kyoto (Legge Kyoto) con l'ammontare complessivo di circa 600 mln di euro, e istituito presso la Cassa depositi e prestiti (CDP), sono previsti finanziamenti agevolati, cumulabili con gli incentivi del Conto energia, per impianti fotovoltaici integrati o parzialmente integrati negli edifici con una potenza nominale compresa tra 1 kWp e 40 kWp.

Dei finanziamenti, di durata compresa tra 3 e 6 anni e praticati con tasso dello 0,50%, possono beneficiare persone fisiche, imprese ed Esco, persone giuridiche private (fondazioni, associazioni, condomini e comunità) e soggetti pubblici (Regioni, Province, Comuni, Comunità montane, unioni e i consorzi tra enti locali, agenzie regionali o locali per il risparmio energetico, Istituti universitari e di ricerca ecc.).

Il primo ciclo attuativo del Fondo comprende nella cosiddetta Misura Rinnovabili quote utilizzabili anche per il fotovoltaico consistenti in complessivi 10 mln di euro, ripartiti per macroaree in 3,5 mln, 2,5 mln e 4,0 mln rispettivamente alle regioni settentrionali, del centro e meridionali (con peso variabile per singola Regione).

Il finanziamento agevolato può coprire soltanto una parte, ma sostanziale del costo totale del progetto, variabile secondo la tipologia del beneficiario (90% per i soggetti pubblici; 70% per imprese, persone fisiche, persone giuridiche private, condomini) e con massimale determinato dal prodotto tra potenza nominale dell'impianto e costo unitario massimale ammissibile di 4.500 euro/kW per tecnologie tradizionali e 6.500 euro/kW per tecnologie innovative (di cui al titolo III e IV del DM del 5 maggio 2011).

Informazioni, documentazioni e procedure sulle modalità di compilazione e presentazione delle domande di finanziamento sono sono disponibili su un applicativo web, appositamente predisposto dalla CDP (www.cassaddpp.it/cdp/Areagenerale/FondoKyoto/index.htm) e utilizzabile anche successivamente dagli interessati autorizzati a consultazioni e aggiornamenti sullo stato di avanzamento della pratica.

Le domande, presentabili dal 15 marzo 2012 (quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione della Circolare Kyoto sulla Gazzetta Ufficiale) e fino al centotrentacinquesimo giorno compreso dalla stessa data di pubblicazione, vengono iscritte per le istruttorie di valutazione (preliminare, tecnica ed economico-finanziaria) in ordine di protocollo telematico attribuito dall'applicativo web.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news