In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

GIFI: associazione aperta a installatori e progettisti

2 Aprile 2012 - L’associazione di categoria che riunisce oggi oltre 175 aziende del fotovoltaico, tra cui anche Enerpoint, ha aperto le porte anche agli installatori e progettisti specializzati per rappresentare il settore a 360°: queste le opportunità offerte.

 

Con l’inizio del 2012 il GIFI, Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane, associazione attiva da 12 anni e riconosciuta dalla Federazione ANIE Confindustria, ha aperto la possibilità di associarsi anche agli installatori e progettisti specializzati nel fotovoltaico per poter rappresentare il settore in modo completo.

Lo scopo cercato da GIFI è quello di creare, attraverso un ampliamento delle figure professionali rappresentate, una massa critica importante per acquisire un peso maggiore di fronte alle istituzioni di Governo e promuovere una stabilità normativa che sia in linea con lo sviluppo sostenibile del mercato. Ma anche per gli associati e gli affiliati il GIFI ha predisposto servizi e strumenti adatti ad affiancare le imprese associate che diventeranno così parte attiva e rappresentata della filiera.

Questi i principali vantaggi:

  • visibilità sul sito GIFI
  • marchio di affiliato GIFI
  • inserimento in un network di aziende produttrici, distributrici ed EPC Contractor già associate
  • supporto tecnico-normativo
  • agevolazioni per corsi di formazione e fiere di settore
  • convenzioni
  • rassegna stampa quotidiana del fotovoltaico
  • accesso all’area riservata del sito da cui scaricare documenti e aggiornamenti.

 

Per maggiori informazioni e modalità di affiliazione all’associazione clicca qui e accedi al sito ufficiale  GIFI.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news