In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

In Sicilia avanza il fotovoltaico.

1 Aprile 2014 - Nonostante la fine degli incentivi statali, il fotovoltaico continua a macinare numeri positivi.

 

Il fotovoltaico può avere un futuro anche dopo la fine degli incentivi: la conferma di questa tesi sembra arrivare dalla Sicilia, la regione italiana con il maggior livello di irraggiamento, dove il fotovoltaico ha raggiunto una condizione di grid parity, anche per via del più elevato costo dell’energia elettrica dalla rete rispetto al resto d’Italia.
La diffusione del fotovoltaico nell’Isola ha raggiunto livelli record, secondo quanto segnalano i dati del Report 2014 del Polo fotovoltaico della Sicilia.

Nel dettaglio, la potenza fotovoltaica installata in Sicilia al 10 marzo 2014 ha superato i 1208 MW distribuiti su 37.783 impianti, vale a dire oltre 6 milioni di pannelli fotovoltaici installati, capaci di generare in un anno 1,8 miliardi di chilowattora.
La crescita, nell’arco dei dodici mesi, dunque, è stata superiore al 6%, ed è attribuibile soprattutto a impianti di dimensioni medio-piccole (le nuove installazioni hanno una taglia media di soli 23 kW).

Grazie a questi numeri il fotovoltaico assicura il 10% del fabbisogno di elettricità regionale, un livello superiore persino al dato nazionale. La quota totale delle rinnovabili (sole, vento e acqua) è così quasi del 25%, con effetti positivi anche dal punto di vista della riduzione delle emissioni inquinanti legate alla riduzione dell’attività del termoelettrico.

“Con tanta energia elettrica a costo combustibile zero – ha dichiarato il coordinatore dello studio, Mario Pagliarosi apre la strada all’elettrificazione completa degli usi finali dell’energia, partendo dagli impianti di riscaldamento domestici e aziendali, per arrivare all’approvvigionamento delle batterie delle nuove automobili elettriche. Il futuro della Sicilia  è chiaramente nell’energia solare: la fonte affidabile divenuta a basso costo, che si è dimostrata capace in poco più di tre anni di rendere possibile un’autentica rivoluzione energetica e ambientale”.

 

Per saperne di più: TEKNECO.IT

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news