In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Pannelli solari termici e fotovoltaici in zone vincolate: Semplificazione in vista!

24 Marzo 2017 - Mappa degli interventi possibili senza autorizzazione o con  procedimento autorizzatorio semplificato dal 6 aprile 2017.

 

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale un nuovo regolamento che definisce gli interventi possibili in aree vincolate non soggetti ad autorizzazione paesaggistica o oppure soggetti ad autorizzazione semplificata (“Regolamento   recante   individuazione   degli   interventi   esclusi dall'autorizzazione   paesaggistica   o   sottoposti   a    procedura autorizzatoria semplificata” - G.U. n. 68 del 22/03/2017  del D.P.R. n. 31 del 13/02/2017).

Il Regolamento entrerà in vigore dal 6 aprile 2017. 
 
 
Il Decreto (All. A) elenca gli: “Interventi ed opere in  aree  vincolate  esclusi  dall'autorizzazione paesaggistica”, fra i quali al punto A.6.,  per edifici NON ricadenti nei punti b) e c) dell’art. 136 – L. 42/2004  – Codice dei beni culturali e del paesaggio (*):
 
    A.6. installazione di pannelli solari (termici o fotovoltaici)  a servizio di singoli edifici, laddove posti su coperture  piane  e  in modo  da  non essere  visibili   dagli   spazi   pubblici   esterni; installazione di pannelli solari (termici o fotovoltaici) a  servizio di singoli edifici,  purche'  integrati  nella  configurazione  delle
coperture, o posti in aderenza ai tetti degli edifici con  la  stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda degli  edifici,  ai sensi dell'art. 7-bis del decreto legislativo 3 marzo  2011,  n.  28, non ricadenti fra quelli di cui all'art. 136, comma 1, lettere  b)  e c), del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;
 
Il Decreto (All. B) elenca invece gli: “Interventi  di  lieve   entità  soggetti   a   procedimento autorizzatorio semplificato”,  fra i quali al punto B.8., per edifici ricadenti nei punti b) e c) dell’art. 136 – L. 42/2004 – Codice dei beni culturali e del paesaggio (*):
 
    B.8. installazione di pannelli solari (termici o fotovoltaici)  a servizio di singoli edifici, purche' integrati  nella  configurazione delle coperture, o posti in aderenza ai tetti degli  edifici  con  la stessa inclinazione  e  lo  stesso  orientamento  della  falda  degli edifici ricadenti fra quelli di cui all'art. 136, comma 1, lettere b) e c), del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.  42;  installazione di pannelli solari (termici o fotovoltaici)  a  servizio  di  singoli
edifici su coperture piane in posizioni visibili dagli spazi pubblici esterni;
 
*****
(*) Articolo 136 – L. 42/2004  – Immobili ed aree di notevole interesse pubblico
Sono soggetti alle disposizioni di questo Titolo per il loro notevole interesse pubblico:
a) le cose immobili che hanno cospicui caratteri di bellezza naturale o di singolarità geologica;
b) le ville, i giardini e i parchi, non tutelati dalle disposizioni della Parte seconda del presente codice, che si distinguono per la loro non comune bellezza;
c) i complessi di cose immobili che compongono un caratteristico aspetto avente valore estetico e tradizionale;
d) le bellezze panoramiche considerate come quadri e così pure quei punti di vista o di belvedere, accessibili al pubblico, dai quali si goda lo spettacolo di quelle bellezze.
*****
 

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news