In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Campionato del Mondo scaldati dal solare termico

4 Agosto 2003 - In una piscina che ospita il 10° campionato mondiale di nuoto di Barcellona č stato installato il secondo impianto solare termico, per dimensione, della cittā catalana. Circa 334 mq per coprire il 41% del fabbisogno di acqua calda.

 

In una piscina che ospita il 10° campionato mondiale di nuoto di Barcellona è stato installato il secondo impianto solare termico, per dimensione, della città catalana per la produzione di acqua calda sanitaria. La realizzazione dell'impianto per la piscina "Picornell", sede delle prove di nuoto sincronizzato, è stata curata dall’Agenzia per l’Energia di Barcellona.

Il sistema solare ha una superficie captante di 334 m2 e sarà in grado di produrre ogni anno 369.000 kWh, cioè il 41% del fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’acqua destinata alle oltre 1200 docce dell'impianto sportivo.

L’installazione consente di ridurre il consumo di combustibili fossili e di conseguenza le emissioni di CO2 in atmosfera per un totale di 65 tonnellate all'anno. L'Agenzia per l’Energia di Barcellona fa sapere che per evitare questo volume di emissioni sarebbero necessari 100.000 m2 di boschi.

Il progetto dell'impianto solare della piscina "Picornell" è una delle azioni del piano di miglioramento energetico di Barcellona (Plan de Mejora Energética de Barcelona PMEB) che intende inserire impianti solari negli edifici pubblici della città.

Ricordiamo che la municipalità di Barcellona ha un regolamento edilizio molto innovativo che obbliga, pena pesanti sanzioni, che su tutti i nuovi edifici vengano inseriti sistemi solari termici.

Fonte: E-gazette

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news