In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

USA: Sviluppare il solare per alleviare la prossima carenza di gas naturale

4 Agosto 2003 - L'associazione americana delle industrie del solare (SEIA) ha recentemente pubblicato un'analisi che mostra come l'energia solare termica e fotovoltaica potrebbe rimpiazzare negli Stati Uniti un terzo dell'offerta di gas naturale che sarà fortemente in crisi già dal 2005.

 

L'associazione americana delle industrie del solare (SEIA - Solar Industries Association) ha recentemente pubblicato un'analisi che mostra come l'energia solare termica e fotovoltaica potrebbe rimpiazzare negli Stati Uniti un terzo dell'offerta di gas naturale che si ridurrà drasticamente già dal 2005. Questa soluzione sarebbe praticabile se il governo federale iniziasse da subito con una politica coerente di diffusione del solare.

La riduzione della produzione giornaliera di gas naturale negli USA (circa 1-2 miliardi metri cubici al giorno) sta seriamente preoccupando soprattutto il settore della generazione elettrica che fa grande uso del combustibile. Ci si rende conto che la soluzione di questa emergenza sarà attuabile sono tra diversi anni, soprattutto allorché sarà possibile importare ingenti quantitativi di gas dall'estero; il vero problema è che queste aree sono attualmente estremamente sensibili e ad elevata conflittualità.

La legislazione energetica nella quale si potrebbero inserire meccanismi di sostegno al solare è al momento in discussione al Congresso. La SEIA propone alcuni passi per consentire all'industria del solare, in particolare del fotovoltaico, di raggiungere l'obiettivo della sostituzione del 33% dell'offerta di gas naturale. In particolare è stato richiesto al Congresso:

- un incentivo federale a favore dell'utente sulla potenza solare FV pari a 4$ per watt installato (4.000 $ per kWp), da ridurre nel corso degli anni;

- una detrazione dalle tasse pari al 25% del costo degli impianti per tutti i sistemi solari installati da proprietari di case, uffici, aziende agricole e enti pubblici.

Il direttore esecutivo della SEIA ha dichiarato che "come afferma il Presidente Bush il meccanismo fiscale resta il metodo più veloce per far decollare l'economia, allo stesso modo esso dovrebbe essere anche il metodo più veloce per stimolare la produzione di energia pulita ed alleviare la carenza di gas naturale degli Stati Uniti".

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news