In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Il contributo delle rinnovabili in Italia nel recente rapporto Energia e Ambiente dell'ENEA

5 Marzo 2002 - Il Rapporto Energia e Ambiente dell'ENEA relativo all'anno 2000 prosegue il lavoro di analisi e di informazione sulla situazione energetica italiana avviato dall'Ente nel 1999 e rappresenta, dopo le privatizzazioni di ENI ed ENEL...

 

Il Rapporto Energia e Ambiente dell’ENEA relativo all’anno 2000 prosegue il lavoro di analisi e di informazione sulla situazione energetica italiana avviato dall’Ente nel 1999 e rappresenta, dopo le privatizzazioni di ENI ed ENEL, l’unico strumento elaborato da un soggetto pubblico per favorire la crescita delle conoscenze in campo energetico. Oggi si è notevolmente moltiplicato il numero degli operatori privati e dei soggetti istituzionali, sia verso l’esterno (es. Unione Europea) sia verso l’interno, con il decentramento delle competenze energetiche verso Regioni e altri Enti locali.
Il Rapporto Energia e Ambiente è composto di due volumi più un compendio:
  • L’ANALISI che ripercorre l’evoluzione della situazione energetico-ambientale dell’ultimo anno nel quadro macroeconomico ed energetico mondiale.
  • I DATI, appendice statistica essenziale per lo sviluppo del primo volume e per eventuali approfondimenti.
Questo elaborato fornisce un’approfondita analisi dell’evoluzione del contributo delle rinnovabili in Italia: si è passati da 12,7 Mtep(milioni di tonnellate equivalenti petrolio) nel 1990 a 16,7 Mtep nel 2000.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news