In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Nei Comuni del Lazio sarà obbligatorio il solare termico sui nuovi edifici pubbici e privati

10 Gennaio 2005 - Con una legge specifica la Regione Lazio ha stabilito l’obbligatorietà del solare termico sui nuovi edifici dei Comuni laziali.

 

 Tra 180 giorni tutti i Comuni del Lazio dovranno definire, in base alle proprie caratteristiche e al proprio assetto urbanistico e territoriale, specifiche disposizioni nei regolamenti edilizi per l’installazione di impianti solari su edifici pubblici e privati.

E’ quanto afferma la Legge Regionale n. 15 dell’8 novembre 2004 (pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del 10 novembre 2004) che contiene le “Disposizioni per favorire l'impiego di energia solare termica e la diminuzione degli sprechi idrici negli edifici”.

La legge prevede l’obbligo all’installazione di pannelli solari in tutti gli edifici di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazione al di fuori dei centri storici. Inoltre, al fine di favorire la costruzione di edifici a basso consumo energetico, i comuni devono, prevedere che nel calcolo delle volumetrie degli edifici non vengano computati, se superiori a 30 centimetri, gli spessori delle pareti e dei solai, nonché delle serre solari e delle torri del vento. Il rispetto di tali disposizioni dovrà essere verificato dalle Amministrazioni comunali in sede di rilascio dei necessari titoli abilitativi.
La nuova normativa prevede, inoltre, interventi per il risparmio idrico come il riutilizzo di acque piovane o grigie per le cassette di scarico dei water, i miscelatori aria/acqua e l’impiego di pavimentazioni drenanti.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news