In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Una copertura solare fotovoltaica sullo stadio di Berna

22 Dicembre 2004 - Il Wankdorf Stadium sarà dotato di una copertura di moduli solari fotovoltaici per una potenza di 800 kW che produrranno ogni anno oltre 700 mila kWh. Il più grande impianto fotovoltaico in Svizzera.

 

Dopo alcune esperienze negli stadi tedeschi anche uno stadio in Svizzera avrà una copertura di moduli solari fotovoltaici. Allo stadio di Berna, il Wankdorf ci sarà, infatti, la più grande installazione fotovoltaica del paese con una superficie di moduli solari di 8.000 metri quadrati per circa 800 kW di potenza che garantirà annualmente una produzione di energia elettrica di almeno 700 mila chilowattora (pari al consumo di circa 300 abitazioni).

 Il nuovo Stadio di Berna (32.000 spettatori) è stato progettato, dopo un concorso internazionale, dagli architetti svizzeri Luscher, Schwaar e Rebmann, che hanno realizzato al suo interno, oltre al nucleo funzionale dell’impianto, anche spazi per attività commerciali e ricettive, tanto che sotto il campo di gioco ci sarà un ampio centro commerciale, ristoranti e uffici con servizi di parcheggio con un’area di circa 20 mila metri quadrati.

La tribuna più elevata, chiamata plateforme énergie, da cui è possibile la vista sull’installazione fotovoltaica, ospiterà anche una stazione di monitoraggio e un servizio di informazione al pubblico grazie al quale i visitatori potranno conoscere il rendimento dell’impianto fotovoltaico e le diverse modalità di cessione dell’energia prodotta. Il cantiere chiuderà nella primavera del 2005 e se la vendita delle quote di energia elettrica solare avrà successo, la FMB Energie, la società che gestisce l’impianto, ritiene di poter incrementare la potenza dell’impianto a 1.300 kW (altri 5.000 metri quadrati di superficie di moduli solari).

Fonte: Il Giornale dell’Architettura, novembre 2004

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news