In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

L'esempio del conto energia sull'energia fotovoltaica in Germania

31 Gennaio 2005 - Il conto energia tedesco è l’esempio più riuscito per un concreto decollo di questa tecnologia. Le nuove tariffe hanno permesso che, nel solo 2004, venissero installati impianti FV per oltre 300 MW di potenza.

 

Poiché è ormai prossima l’uscita del decreto sul conto energia per il solare fotovoltaico (FV) in Italia, riteniamo interessante ricordare i contenuti della legge tedesca che incentiva questi sistemi e può essere ritenuta a pieno titolo l’esempio più riuscito per un concreto decollo di questa tecnologia.

La nuova disposizione sul FV, che fa parte di una più ampia sulle rinnovabili, la “Erneuerbare Energie Gesetz”, è entrata in vigore ormai da un anno è ha consentito un vero e proprio boom delle installazioni di impianti FV con una potenza di oltre 300 MW nel solo 2004. Il nuovo regolamento è stato adottato non solo dai partiti governativi (verdi e socialdemocratici), ma avuto anche un largo sostegno da parte dei partiti conservatori all’opposizione.

Le tariffe stabilite dalla legge (vedi tabella) garantiscono ai proprietari dell’impianto di ricevere un rimborso per 20 anni e che si differenzia a secondo del tipo dell’impianto. La degressione, cioè la riduzione annuale del tariffa erogata sul kWh fotovoltaico, è del 5% (6,5% per gli impianti a terra). La legge non prevede alcuna limitazione della potenza massima installata.

Tariffe fisse per kWh da fotovoltaico in Germania

(euro cents)

Tariffa base (FV su terreni liberi) - € 45,7

Tetti FV < 30 kW - € 57,4

Tetti FV (parte sistema) > 30 kW - € 54,6

Tetti FV (parte sistema) > 100 kW - € 54,0

Facciate FV < 30 kW - € 62,4

Facciate FV (parte sistema) > 30 kW - € 59,6

Facciate FV (parte sistema) > 100 kW - € 59,0

In base alle nuove tariffe due elementi devono essere principalmente tenuti sotto osservazione da parte dei proprietari degli impianti per valutarne la convenienza economica: il costo del kW installato e la producibilità solare annuale.

Altro fattore importante è il tasso di interesse praticato dalle banche su un finanziamento totale (interesse di circa l’8%) o su un finanziamento parziale di circa il 60% del capitale (circa il 6,5%). I cittadini possono ancora far ricorso al programma di finanziamento “CO2 Reduction Program” della Banca Statale per la Ricostruzione (KfW) che prevede un tasso di interesse del 4,52%, sicuramente meno attraente di quello praticato nell’ambito dei “100.000 Tetti FV” pari all’1,9% (al credito della KfW non possono accedere industrie o aziende agricole). Questo incremento del tasso di interesse è anche una delle ragioni che ha condotto ad aumentare le tariffe.

La nuova norma trasforma il precedente sistema misto, che ha permesso di completare il programma tedesco "100.000 Tetti FV", in un incentivo puro in "conto energia", eliminando i costi e le lentezze burocratiche nella gestione delle pratiche amministrative. I costi del programma verranno recuperati sulla bolletta elettrica che avrà solo un piccolissimo, e quasi irrilevante, incremento.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news