In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Regione Toscana: obbligo del solare sui nuovi edifici

21 Febbraio 2005 - La legge regionale prevede incentivi oltre che ai pannelli solari termici, anche per il fotovoltaico e il mini eolico. Obblighi di risparmio energetico sulle nuove costruzioni.

 

Una legge regionale della Regione Toscana approvata il 17 febbraio, stabilisce che i pannelli solari termici per la produzione di acqua calda siano obbligatori per le nuove costruzioni e in caso di ristrutturazioni straordinarie.
L’obbligo partirà dopo un’intesa con le associazioni interessate e prevederà anche un incentivo monetario per chi installa il sistema solare. I pannelli dovranno garantire la produzione di acqua calda sanitaria per almeno il 50% del fabbisogno annuale.

Secondo l’Assessore regionale all’ambiente, Tommaso Franci, “questo è un intervento significativo per onorare l’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto”. “Questa legge – ha commentato Franci - permetterà una riduzione delle emissioni di anidride carbonica nella regione stimabile in 1-2 milioni di tonnellate all’anno”.
Per i nuovi edifici e le ristrutturazioni urbanistiche (quelle cioè di una certa consistenza) la legge regionale prevede, oltre all’obbligo dell’installazione di pannelli solari termici, anche la certificazione energetica dell’edificio (prevista dalle norme UE), con cui si attesti che sono stati seguiti i criteri e usati materiali (come doppi vetri, esposizione, sistemi di condizionamento naturale) idonei a conseguire il risparmio energetico.

La legge prevede anche facilitazioni alle famiglie che installino altre tipologie di impianti come sistemi fotovoltaici e piccole turbine eoliche.
Per i piccoli impianti non serviranno autorizzazioni e per quelli di maggiore potenza basterà la DIA (Dichiarazione di Inizio attività).

Per l’installazione dei pannelli solari termici, la Regione già da tempo prevede contributi a fondo perduto per coprire il 25% delle spese dell’impianto.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news