In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Il mercato fotovoltaico

11 Aprile 2005 - Secondo questa analisi, che esamina i tassi di crescita delle due tecnologie degli ultimi anni, si ritiene che nel 2030 il fotovoltaico potrā coprire il 10% del fabbisogno di elettricitā mondiale e avere dei costi competitivi con quelli delle altre fonti di energia.

 

La crescita mondiale della produzione di celle fotovoltaiche del 2004 è stata incredibile: maggiore del 67% rispetto al 2003, 1.256 MW rispetto ai 750 dell’anno precedente. Questo sviluppo impetuoso non fa che confermare i trend di sviluppo del mercato fotovoltaico nei prossimi decenni.

Ai fini delle proiezioni di mercato è stato notato che esiste una forma di similitudine nell’andamento del contributo dell’energia eolica per il fabbisogno elettrico mondiale e di quello del solare fotovoltaico.
Entrambe queste tecnologie presentano negli ultimi anni tassi di crescita medi molto simili tra loro (30-35% all’anno). Se dovessimo rappresentare tali incrementi in un grafico avremmo due linee curve parallele che rappresenterebbero appunto eolico e fotovoltaico.

La distanza che separa tra le due tecnologie è di circa 12 anni, ciò a dire che il fotovoltaico segue l’andamento di sviluppo di mercato dell’eolico con un ritardo di 12 anni.
La fonte eolica soddisferà entro il 2005 almeno l’1% e se si stima che ogni 10 anni entrambe le fonti moltiplicano di 10 volte il loro contributo al fabbisogno elettrico mondiale si può ritenere che fra 10 anni l’eolico ne coprirà circa il 10%. Nel periodo successivo a questo prossimo decennio (intorno al 2030) si presume che l’eolico si avvicinerà gradualmente al proprio limite di saturazione che, secondo diversi studi, è valutabile al 20% del fabbisogno elettrico mondiale.

Il solare fotovoltaico oggi copre solo lo 0,05% della domanda di energia elettrica ma, a questi ritmi di crescita e considerando anche lo sviluppo della domanda elettrica globale, è prevedibile che possa coprire lo 0,5% nel 2010. Pertanto, il fotovoltaico avrà dopo il 2010 il suo massimo sviluppo di crescita e potrà coprire fra il 2025 e il 2030 il 10% della domanda mondiale di energia elettrica.

Tuttavia c’è da ritenere che, a differenza dell’eolico, per questa tecnologia non ci saranno veri e propri limiti fisici perché, superati i problemi di acquisizione della materia prima, essa diventerà sempre più un elemento dell’ambiente costruito, anche all’interno delle città, quindi con un potenziale enorme.
Esaminando questo sviluppo dal punto di vista dei costi (e secondo altre fonti, EPIA – European Photovoltaic Industry Association), va detto che il fotovoltaico potrà iniziare a raggiungere livelli di competitività economica proprio dopo il 2010, mentre una piena competitività è prevista nel 2030; quindi esattamente nel periodo di pieno sviluppo del settore e, aspetto significativo, proprio ad una distanza di 10-12 anni dallo sviluppo previsto per il settore eolico.

Fonti: EPIA, A. Sorokin (Internergy), Rivista Fotovoltaici (1/2005).

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news