In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

È di 8.000 MW la potenza fotovoltaica da installare entro il 2015 negli Stati Uniti dell’Ovest

2 Dicembre 2005 - Dal rapporto della solar task force dell’associazione dei governatori degli Stati Uniti dell’Ovest: necessaria però una normativa idonea e di lungo periodo. La legge californiana ancora in fase di stallo.

 

 

Mentre la legge californiana, meglio conosciuta come “Million Solar Roof Iniziative”, che potrebbe consentire l’installazione di circa 3.000 MW di fotovoltaico entro il 2018 si è momentaneamente arenata nonostante il sostegno bipartisan e non forse vedrà la luce che nel 2006 inoltrato, va segnalato che la solar task force dell’associazione dei governatori degli Stati Uniti dell’Ovest (Western Governors Association - WGA) ha annunciato che in questi stati entro il 2015 si potrebbero installare circa 8.000 MW se solo una normativa idonea venisse attivata in tempi rapidi.

Ad esempio l’estensione della norma federale della detrazione sui redditi del 30% a chi installa impianti solari sarebbe determinante per consentire uno sviluppo del settore di lungo periodo, stimolando gli investimenti e creando anche posti di lavoro. Infatti, secondo il rapporto presentato dalla task force della WGA, la realizzazione di 8 GW di solare fotovoltaico creerebbe nell’area fino a 32.500 occupati ben retribuiti, riducendo altresì i costi dei sistemi FV. Di questi 8 GW, circa la metà sarebbe realizzati con impianti di grande scala e l’altra metà verrebbe da impianti decentralizzati su edifici residenziali e pubblici.

 Lo studio è stato accolto molto bene dalla americana SEIA, la Solar Energy Industry Association. 

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news