In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Il Premio solare europeo va ad una famiglia di agricoltori svizzeri

12 Dicembre 2006 - Uno dei premi Eurosolar 2006 va ad un impianto fotovoltaico sul tetto di una stalla nel Canton Friburgo in Svizzera.

 

Dopo lo "Stade de Suisse" a Berna nel 2005, quest'anno uno dei Premi solari europei dell’associazione per le energie rinnovabili Eurosolar è andato ad un'azienda agricola nella campagna friburghese.

L'impianto fotovoltaico della famiglia Aeberhard produce annualmente fino a 120.000 kWh grazie ad una superficie di moduli pari a 960 m2 installati sul tetto di una stalla. La produzione di energia elettrica solare equivale a tre volte e mezza il consumo dell'azienda.

 

L'Agenzia solare svizzera ha dichiarato che se il 90% delle aziende agricole in Svizzera avessero un simile sistema FV, si potrebbe sostituire una grande centrale nucleare.

L'energia in eccesso è acquistata dall'azienda friburghese di distribuzione Groupe E; grazie all'alto prezzo dell'energia solare, gli investimenti necessari per la realizzazione dell'impianto potranno essere ammortizzati in circa 12 anni.

 

La famiglia Aeberhard considera l'investimento anche come una sorta di previdenza per la loro vecchiaia. Quando saranno in pensione, dovrebbero ottenere alcune di decine di migliaia di franchi l'anno per la vendita dell'energia in eccedenza. Stanno anche pensando alla realizzazione di un impianto di biogas. Nelle intenzioni della famiglia di agricoltori svizzeri l’installazione dell’impianto è anche un modo di lottare contro il cambiamento climatico. “Con i 105.000 kWh prodotti a fine 2006 risparmiamo 42 tonnellate di CO2 rispetto alla stessa quantità di energia prodotta con il petrolio o il gas”, hanno dichiarato i coniugi Aeberhard in un'intervista pubblicata nel settimanale Hebdo.

Anche dal punto di vista estetico l’impianto, perfettamente integrato sul tetto, può essere considerato una delle più belle costruzioni solari in Svizzera.

 

L'azienda Aeberhard aveva già vinto quest'anno il premio solare svizzero e si era quindi automaticamente qualificata per il Premio solare europeo, che è anche sostenuto dall’Unione Europea. Il premio, conferito dal 1994, ha l’obiettivo di incoraggiare l'energia solare e lo sviluppo tecnologico nel continente.

 

 

 

Fonte: Fonte: swissinfo

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news