In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

L’Italia paga nel 2006 una bolletta energetica da 48 miliardi di euro

28 Dicembre 2006 - Una cifra record: + 24,4 rispetto al 2005 e pari al 3,3% del PIL

 


Il nostro paese continua sempre più a dipendere dall’estero per quanto riguarda l’energia. Per l’Italia quest’anno la bolletta energetica (cioè l'esborso per l'acquisto delle fonti dall'estero) sarà di 48 miliardi di euro, 10 miliardi in più rispetto al 2005, pari al 24,4% di aumento.

 Si tratta della fattura più salata di tutti i tempi, pari al 3,3% del prodotto interno lordo (PIL). L’Unione Petrolifera ha spiegato che a pesare sono state le fiammate del greggio che hanno portato la sola bolletta petrolifera a 27,4 mld (+5 mld).  Va aggiunto poi il forte apprezzamento del gas, in seguito alla crisi dell'inverno scorso: la spesa per l'acquisto del metano è salita da 12,1 miliardi a 16,9 miliardi di euro. Questi numeri dovrebbero far accelerare nuove e più drastiche misure per l’efficienza energetica e il risparmio e per la diffusione delle fonti rinnovabili che darebbero al nostro paese anche un forte valore aggiunto a livello industriale e in termini occupazionali, oltre che ovviamente di beneficio per l’ambiente.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news