In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Segnale forte dall'UE: puntiamo sulle rinnovabili!

12 Marzo 2007 - Accordo raggiunto al vertice dell'Unione sulle politiche per contrastare il riscaldamento globale: rinnovabili obbligatorie.

 

Bruxelles - Il Consiglio Ue si è concluso con un accordo complessivo sul piano d'azione energetico per contrastare i cambiamenti climatici.
L'Europa si impegna a stabilire ambiziose quote vincolanti nella riduzione di emissioni di gas serra, nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nel risparmio energetico. I 27 hanno raggiunto infatti un'intesa sul piano proposto dal cancelliere tedesco Angela Merkel, presidente di turno dell'Unione.

Obiettivo 20%. Il consiglio europeo indica un "obiettivo vincolante del 20% entro il 2020 del totale dei consumi di energia da fonti rinnovabili". Un traguardo ambizioso, anche perché raggiunta l'intesa politica rimane ancora irrisolto il nodo di come tradurre il tutto da un punto di vista giuridico in una legislazione europea coerente. Per raggiungere l'obiettivo si terrà conto della media di quanto fatto da tutti gli stati, con quote differenziate a livello nazionale. Queste al momento non sono state ancora fissate, ma fonti Ue precisano che verrà fatto "al più presto" tenendo conto dei mix energetici di ciascun paese. Unico obiettivo vincolante dovrebbe essere quello minimo sui biocombustibili, fissato al 10%.

E' un ottimo segnale verso un futuro più pulito!

 

 

Fonte: Repubblica del 9 marzo 2007

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news