In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Dalla California alla Sicilia cresce la corsa alla solarizzazione degli edifici

28 Maggio 2007 - Si diffondono programmi di utilizzo del fotovoltaico: per due catene di negozi californiani, per tutti gli edifici pubblici di San Benedetto del Tronto e per 31 scuole catanesi.

 

Si diffondono programmi di utilizzo del fotovoltaico che partono da un unico soggetto sia esso una società commerciale che un ente pubblico: impianti FOTOVOLTAICI per due catene di negozi californiani, per tutti gli edifici pubblici di San Benedetto del Tronto e per 31 scuole catanesi. Sono solo le ultimissime notizie di programmi di diffusione di impianti fotovoltaici su edifici pubblici di un unico comune e su edifici commerciali della stessa catena: dalla California alla Sicilia cresce la corsa alla solarizzazione degli edifici e non è detto che non si possa assistere ad un vero e proprio “effetto imitazione” su grande scala. 

La catena di negozi californiana Khol's ha annunciato che “solarizzerà” da subito almeno il 75% dei negozi localizzati in California. Saranno installati immediatamente impianti fotovoltaici su 24 negozi, mentre per altri 40 sono attesi i permessi burocratici. All'inizio l'energia ottenuta ammonterà a 35 milioni di chilowattora.  Il primo impianto sarà inaugurato in agosto, mentre tutta la conversione ad energia solare verrà completata entro la fine del 2008.

 

Anche la catena di negozi americana Wal-Mart ha deciso di realizzare impianti fotovoltaici su 22 dei suoi centri commerciali. Ciascun impianto potrà coprire fino al 30% dell’energia elettrica di ciascun negozio. Saranno circa 20 milioni i chilowattora prodotti quando tutti gli impianti verranno terminati.

 La Giunta comunale di San Benedetto del Tronto (AP) ha appena approvato una serie di delibere tese a ridurre l'impronta ecologica del comune e favorire il raggiungimento degli obiettivi di Kyoto. Tutti gli edifici comunali ristrutturati o di futura costruzione dovranno non solo ridurre il loro consumo energetico, ma anche essere dotati di pannelli fotovoltaici o solari termici. L'assessore alle politiche ambientali Paolo Canducci spera di avere pannelli solari su tutti gli edifici comunali idonei entro 5-6 anni. Grazie a queste misure il Comune prevede addirittura di incassare o risparmiare somme tali da evitare l'aumento delle imposte comunali. 

Trentadue scuole catanesi realizzeranno impianti solari fotovoltaici. Fra le province siciliane che hanno partecipato all’iniziativa dell’Assessorato regionale all’Industria disponibile a co-finanziare, assieme al Ministero per l’Ambiente gli impianti fotovoltaici, quella di Catania ha fatto da capofila con 31 progetti finanziati (sui 39 siciliani) con alcune scuole che sforano anche il tetto del finanziamento standard della Regione che è di 9.000 euro per impianti con potenza di 1,5 kW.

 Gli impianti più grandi sono quelli del Circolo didattico "Don Milani" con un impianto da 18 kWp (e un finanziamento di quasi 98.000 euro), la scuola media "G. Pascoli" con 3,5 kWp (21.000 euro), la scuola media "Pardo", il Circolo didattico "Pestalozzi", e la scuola media "D. Alighieri" con 2,5 kWp (con 15.000 euro ciascuno).

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news