In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Il fotovoltaico del futuro

8 Settembre 2008 - La nuova versione di Solar Generation, rapporto a cura di EPIA e Greenpeace, valuta come obiettivo attendibile l’installazione di 1.800 GWp entro il 2030.

 

Solar Generation V - 5° rapporto dell'EPIA sul fotovoltaico nel mondo.

Entro il 2030 il solare fotovoltaico fornirà energia elettrica a due terzi della popolazione mondiale, oltre 4 miliardi di persone. Questo ordine di grandezza è nelle conclusioni del nuovo rapporto “Solar Generation” di Greenpeace ed Epia (European photovoltaic industry association), giunto ormai alla sua quinta edizione.

"Il nuovo rapporto conferma l'imponente crescita del fotovoltaico nel mondo e dimostra che, con adeguate politiche di sostegno, il fotovoltaico ha le potenzialità per divenire una delle maggiori fonti energetiche", ha dichiarato il presidente di Epia, Ernesto Macias.

Secondo il rapporto, entro il 2030 saranno installati 1.800 GWp di pannelli solari nel mondo, capaci di generare 2.600 miliardi di chilowattora, pari al 14% circa del fabbisogno mondiale di elettricità. Questo valore rappresenterebbe oltre il doppio di quanto fornito oggi dal nucleare, ma senza i pericolosi effetti collaterali relativi alla gestione delle scorie.

La crescita del fotovoltaico porterà energia pulita a 1,3 miliardi di persone in regioni urbanizzate, e oltre 3 miliardi in aree non ancora raggiunte dall'elettricità.

Secondo i dati di “Solar Generation V”, produrre elettricità da fotovoltaico diventerà economicamente competitivo rispetto alle fonti fossili tradizionali dal 2015 nei paesi dell'Europa meridionale, e dal 2020 nell'intero continente.

La rivoluzione solare permetterà di tagliare 1.600 milioni di tonnellate di CO2 nel 2030, pari alle emissioni attuali di Italia e Germania, e creare milioni di nuovi posti di lavoro. Già oggi sono circa 120 mila gli addetti che lavorano nel fotovoltaico nel mondo, ma il rapporto prevede che il dato potrà raggiungere i 2 milioni nel 2020, e 10 milioni nel 2030.
Va inoltre ricordato che la potenza fotovoltaica cumulativa nel mondo è passata da 6.670 MWp a fine 2006 a 9.162 MWp a fine 2007 e che dal 1998 il settore cresce ad una media del 38% annuale.


Scarica il documento completo:
http://www.enerpoint.it/PDF/EPIA_SG_V_ENGLISH_FULL_Sept2008[1].pdf

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news