In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Pannelli fotovoltaici e rinnovabili: la Toscana finanzia le imprese

4 Giugno 2009 - Incentivi dal 15 al 40% in Toscana dove sono stati predisposti 29,2 milioni di euro per le imprese toscane che decideranno di installare impianti per energie rinnovabili, inclusi quelli a pannelli fotovoltaici, e interventi per l'efficienza energetica.

 

Entro la prima metà di giugno la Regione Toscana emetterà un bando rivolto ad imprese, enti locali e Asl per assegnare i 29,2 milioni di euro destinati a finanziare progetti che prevedano la produzione di energia da fonti rinnovabili, il risparmio energetico, la cogenerazione o il teleriscaldamento. Si prevede che questi finanziamenti attiveranno investimenti per 150 milioni di euro.
Gli incentivi, provenienti dai fondi strutturali europei, saranno erogati in due fasi. Nella prima fase fino al 30 settembre si potranno presentare le domande per accedere a 21,7 milioni di euro di finanziamenti. Nella seconda fase le domande per ottenere gli altri 7,5 milioni, potranno essere presentate nel periodo 1-31 gennaio 2010.

Successivamente, ha detto l’assessore regionale all’energia e all’ambiente Anna Rita Bramerini nel corso della recente presentazione del bando, e fino al 2013, la Regione metterà a disposizione di imprese, enti locali e Asl altri 23,5 milioni di euro, per un totale di 52,7 milioni provenienti dai fondi strutturali, per tutto il periodo 2007-2013.
Intanto gli uffici regionali stanno esaminando le domande presentate dagli enti locali relativamente al bando loro riservato da 9 milioni di euro, finanziati da bilancio regionale.
I 29,2 milioni serviranno a sostenere i costi in più che i beneficiari avranno per l’utilizzo di soluzioni e tecnologie a alto rendimento e a minor impatto ambientale: dal fotovoltaico all'eolico, all'idroelettrico, alle biomasse, alla geotermia a media e bassa entalpia, della cogenerazione e del teleriscaldamento.

Il bando prevede che i lavori siano realizzati entro due anni dalla concessione dell’aiuto. Si calcola che i contributi concessi dalla Regione copriranno una percentuale variabile dal 15 al 40% dell’intero investimento. I progetti verranno valutati da una commissione formata da esperti regionali che potrà assegnare, seguendo precisi criteri di selezione, fino ad un massimo di 100 punti a ciascun progetto. Tra i criteri che ne favoriranno l’accoglimento, figurano tra l’altro la cantierabilità degli interventi, l’utilizzo di nuove tecnologie, la riduzione dei consumi e degli impatti sull’ambiente.

Le domande potranno essere presentate esclusivamente per via telematica collegandosi al sito www.artea.toscana.it e richiedendo username e password.

Non appena il bando sarà pubblicato, allo stesso indirizzo sarà possibile trovare un apposito manuale.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news