In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Fotovoltaico ad Ancona: competenze chiare

26 Novembre 2009 - Definire i compiti di Comuni e Provincia è l’obiettivo del documento di indirizzo redatto dalla Provincia di Ancona in ambito di fotovoltaico, in attesa che le linee guida nazionali siano stabilite.

 

La Provincia di Ancona ha reso noto che, in attesa delle linee guida nazionali per l’installazione di impianti fotovoltaici, la realizzazione di sistemi solari superiori a una certa dimensione è soggetta alle Valutazioni di Impatto Ambientale, mentre rimane subordinata al rilascio dell’Autorizzazione Unica attualmente di competenza della Provincia (come indicato dalla Delega di cui all’art. 16 della L.R. 6/2007) la costruzione e l’esercizio degli impianti FV.

La Provincia di Ancona ha provveduto a redigere un documento di indirizzo finalizzato a fornire da subito alcune indicazioni operative ai Comuni e a chi fosse interessato alla realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonte solare, chiarendo in particolare le procedure di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) e di rilascio delle autorizzazioni a seconda della tipologia, della potenza e della localizzazione dell’impianto.

Tale documento è stato redatto per avere chiara la definizione delle competenze tra Provincia e Comuni:

  • Ai Comuni vengono affidate le procedure relative agli impianti previsti su edifici, sistemi solari di dimensioni ridotte, e pannelli fotovoltaici installati a terra in aree senza vincolo, semplificando così le procedure per i sistemi meno complessi accorpando l’autorizzazione all’impianto con quella relativa alle eventuali opere edilizie.
  • La Provincia invece rimane titolare esclusivamente dei procedimenti relativi a impianti solari FV di grandi dimensioni realizzati a terra in aree vincolate.

Nonostante il fine dichiarato sia quello di arrivare con successo allo snellimento delle procedure, la Provincia di Ancona riconosce anche primaria importanza alla salvaguardia del paesaggio prescrivendo che i titolari degli impianti a terra stipulino, prima dell’inizio lavori, una polizza fideiussoria bancaria o assicurativa a favore del Comune in cui ricade l’intervento. Il fine di questa prescrizione è quello di garantire l’impegno di dismissione dell’impianto e rimessa in ripristino dello stato dei luoghi. Tale polizza è prevista espressamente per gli impianti soggetti ad AU.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news