In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Schott Solar: moduli garantiti contro ammoniaca

19 Febbraio 2010 - Arriva dalla DLG la conferma del superamento del test di resistenza all’ammoniaca per i pannelli fotovoltaici firmato SCHOTT Solar.

 

I moduli fotovoltaici SCHOTT Solar hanno superato il test di resistenza all'ammoniaca e si sono quindi dimostrati perfetti per l'impiego in contesto agricolo.

SCHOTT Solar insieme a Deutsche Landwirtschafts-Gesellschaft, società tedesca per l’agricoltura, ha sviluppato quest'anno un test per certificare la resistenza all’ammoniaca per i moduli fotovoltaici al silicio policristallino utilizzati in aziende agricole.

Il test è stato effettuato presso il Centro Prove della Groß-Umstadt dove la DLG ha riprodotto in laboratorio le condizioni alle quali devono resistere i moduli fotovoltaici installati in contesti agricoli particolarmente critici per la resa e la durata del pannello (tetti di stalle e allevamenti).

L'allevamento di animali può infatti portare alla produzione di odori, ammoniaca e particelle di polvere. In questi contesti è soprattutto l’ammoniaca a costituire un sottoprodotto nocivo che viene immesso nell'aria in grandi quantità. Le emissioni che ne derivano possono contribuire ad accelerare il deterioramento dei pannelli solari compromettendo la resa complessiva dell’impianto e, quindi, la sua rendita.

I moduli Schott Solar hanno superato con successo il test dimostrandosi idonei all’impiego in agricoltura e garantendo una durata di vita e rendimenti molto elevati. Questi risultati assicurano quindi la capacità dei moduli SCHOTT Solar di erogare la potenza promessa a lungo anche in condizioni gravose e di dare una rendita interessante.

Maggiori dettagli sulle condizioni a cui sono stati sottoposti i moduli sul sito SCHOTT Solar.

 

Fonte: Schott Solar

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news