In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

FRIULI: incentivi per imprese virtuose

24 Giugno 2010 - Approvato finanziamento di 8 milioni di euro per le piccole, medie e grandi imprese friulane per interventi di risparmio energetico e fonti rinnovabili.

 

Promuovere interventi volti a migliorare l’efficienza energetica e a sostenere l’utilizzo di fonti rinnovabili come fotovoltaico, solare termico ed eolico: questi gli obiettivi del finanziamento approvato dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia con la delibera n. 1157 del 16 giugno scorso.

Il bando “Incentivi per iniziative rivolte a sostenere l’efficienza energetica e l’utilizzo delle fonti rinnovabili da parte delle imprese del Friuli Venezia Giulia” rientra nelle iniziative programmate per l’utilizzo del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) per il periodo 2007-2013 ed è cofinanziato dall’Unione Europea per 1,9 milioni, dallo Stato per 4,2 milioni e dalla Regione Friuli per i restanti 1,8 milioni di euro.

I fondi potranno essere richiesti dalle aziende con sede in Friuli Venezia Giulia attive nei settori industriale, artigianale, turistico e commerciale che promuoveranno interventi rientranti nelle 4 categorie riportate qui di seguito:

  • Risparmio energetico: riqualificazione dei componenti opachi e finestrati degli edifici, sostituzione di macchine ed apparecchiature esistenti con nuove ad elevata efficienza energetica, realizzazione di impianti per lo sfruttamento geotermico in sostituzione di impianti di produzione del calore esistenti;
  • Fonti rinnovabili: realizzazione di impianti fotovoltaici, solari termici ed eolici; 
  • Cogenerazione di energia e calore: realizzazione di nuovi impianti di cogenerazione ad alto rendimento o miglioramento/conversione di un impianto di produzione di energia esistente; 
  • Sostituzione di idrocarburi con altri combustibili: adeguamento di impianti che utilizzano come combustibili idrocarburi per renderli compatibili con combustibili “puliti” (tra cui biomasse e biocarburanti).

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di finanziamento alla Camera di Commercio competente è fissato a 120 gg dalla data di pubblicazione del Bando sul Bollettino ufficiale della Regione (BUR).

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news