In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Sicilia: 150 milioni di euro per rinnovabili

22 Luglio 2010 - Istituiti in Sicilia due nuovi bandi per la realizzazione di impianti e filiere produttive nel settore delle rinnovabili.

 

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale siciliana del 28 maggio scorso i due bandi regionali che mirano a promuovere lo sviluppo delle rinnovabili sul territorio regionale.
I due bandi attingono ai Fondi Europei di Sviluppo Regionale (FESR) 2007-2013 e prevedono complessivamente fondi per 150 milioni di euro.


Primo bando: costituzione di filiere produttive per fonti rinnovabili

Incentiva le PMI (ad eccezione delle imprese agricole) che realizzano progetti industriali nel settore rinnovabili, anche attraverso progetti pilota a carattere innovativo.

I fondi a disposizione di questo bando ammontano a € 120.000.000, che verranno messi a disposizione dei beneficiari sotto forma di contributi in conto impianti e/o in conto interessi e potranno coprire percentuale variabile tra il 40 e il 75% dei costi sostenuti.
 
Sono ammissibili progetti relativi a:

  • mini eolico;
  • solare termico (alta e bassa temperatura);
  • solare fotovoltaico;
  • geotermia a bassa entalpia (in complementarietà a iniziative POIN che prevedono interventi sulla geotermia ad alta entalpia);
  • biocarburanti;
  • idroelettrico;
  • progetti per la valorizzazione energetica di biomasse da vegetali (per impianti con potenza superiore ad 1 MW);
  • mobilità sostenibile;
  • ecoefficienza.
     

 Le domande dovranno essere presentate entro le 14.oo del 31 agosto 2010 secondo le modalità riportate al punto 10 del bando.

 

Secondo bando:  produzione di energia rinnovabile in aree rurali

Bando destinato alle imprese agricole ubicate nelle macroaree C ("aree rurali intermedie") e D ("aree rurali con problemi complessivi di sviluppo") del territorio siciliano.

I fondi a disposizione per questo bando ammontano a euro 32.095.795 che, come per il bando precedente, saranno messi a disposizione dei beneficiari sotto forma di contributi in conto capitale e/o in conto interessi.
 
Gli investimenti incentivabili fino al 75% rientrano nelle seguenti categorie:

  • Impianti di raccolta, cippatura, pellettizzazione e stoccaggio di biomasse agro-forestali;
  • Centrali termiche con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets (potenza massima di 1 MW elettrico);
  • Impianti per la produzione di biogas per la produzione di energia elettrica o termica (potenza massima di 1 MW elettrico);
  • Piccoli impianti di produzione e stoccaggio di bio-combustibili (olio grezzo e/o biodiesel);
  • Piccoli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (fotovoltaico e minieolico) con potenza massima di 30 kW;
  • Impianti ausiliari finalizzati alla realizzazione delle tipologie previste ai punti precedenti e impianti di co-generazione per la produzione combinata di elettricità e calore;
  • Realizzazione e/o adeguamento di volumi tecnici e strutture necessari all’attività e all’allacciamento alle linee elettriche.

 Maggiori dettagli sul sito del Programma di Sviluppo Rurale Sicilia 2007-2013.
 

 

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news