In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.

Segnala ad un amico

Conto Energia: proroga incentivi al 30 giugno 2011

24 Agosto 2010 - Confermata la proroga degli incentivi per gli impianti fotovoltaici realizzati entro il 31 dicembre 2010. Sei mesi di tempo in più per collegare l’impianto e godere delle tariffe del secondo Conto Energia.

 

Ha ricevuto la convalida del Senato un emendamento al cosiddetto “decreto energia” (d.l. 8 luglio 2010, n. 105) permettendo così agli utenti di usufruire delle attuali tariffe incentivanti fino al 30 giugno 2011. Uniche condizioni: aver completato l’impianto entro il 31 dicembre 2010, aver inviato al gestore entro la stessa data la domanda di allacciamento alla rete e al GSE la comunicazione di fine lavori.

Grazie alla recente proroga, che  evita il rischio di esclusione di alcuni impianti dal Conto Energia a causa di ritardi nelle procedure, potranno usufruire delle tariffe incentivanti gli impianti fotovoltaici che entreranno in esercizio entro il 30 giugno 2011.

Tale novità permetterà di rendere più graduale il passaggio tra le tariffe incentivanti 2010 e quelle 2011.

Il GSE metterà a punto una procedura per effettuare i necessari controlli e ispezioni al fine di evitare frodi, mentre l’AEEG, entro 90 giorni dalla conversione del decreto, dovrà metter a punto regole precise per evitare “fenomeni di prenotazione di capacità di rete per impianti alimentati da fonti rinnovabili per i quali non siano verificate entro tempi definiti le condizioni di concreta realizzabilità delle iniziative, anche con riferimento alle richieste di connessione già assegnate”

Ricadranno invece sotto il nuovo regime incentivante tutti gli impianti che non saranno stati completati entro fine anno o per i quali non sarà inviata la necessaria documentazione entro il 31 dicembre 2010, ma anche quelli che non saranno entrati in funzione entro il 31 giugno 2011.

 

Seguici su: LinkedIn Twitter

> Ritorna alle news